Unitelma Sapienza – Protocollo d’Intesa per la promozione dell’integrità e la trasparenza

Sottoscritto un protocollo d’intesa tra l’Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza, l’Autorità Nazionale Anticorruzione A.N.A.C. e la Oficina de Prevención y Lucha contra la Corrupción de las Illes Balears. L’accordo, siglato in data 29 ottobre 2019 dal magnifico rettore di Unitelma Sapienza, Antonello Folco Biagini, dal presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, Francesco Merloni, e dal direttore della Oficina de Prevención y Lucha contra la Corrupción de las Illes Balears, Jaime Far Jiménez, ha visto la partecipazione della prof.ssa Nicoletta Parisi di ANAC, del direttore generale di Unitelma Sapienza, Donato Squara, del prof. Vincenzo Mongillo, promotore e responsabile del progetto per conto di Unitelma Sapienza, e dei proff.ri Pier Luigi Petrillo e Franco Sciarretta, che contribuiranno all’attuazione del Protocollo.

Frutto dell’innovativo incontro e della cooperazione tra agenzie anticorruzione e Atenei di vari Paesi, l’intesa s’inserisce nel solco della centralità che il modello italiano anticorruzione sta acquisendo a livello internazionale. Il protocollo d’intesa tra le Parti stabilisce le condizioni della cooperazione per il raggiungimento dei numerosi obiettivi comuni, tra i quali: la promozione e lo scambio di informazioni in merito alle competenze e al funzionamento dell’A.N.AC. e dell’Oficina, l’analisi dei modelli di governance, le metodologie e le pratiche per prevenire la corruzione e promuovere la trasparenza nelle amministrazioni pubbliche, negli enti pubblici economici e nelle società e negli enti di diritto privato controllati e partecipati dalle pubbliche amministrazioni.

Le Parti coopereranno attraverso varie modalità, tra cui la condivisione di metodologie e best practices per la promozione dell’integrità e della trasparenza, l’organizzazione comune di sessioni formative specifiche, eventi, workshop e iniziative per promuovere la trasmissione di conoscenze e prassi in tema di prevenzione della corruzione e promozione della trasparenza amministrativa. Qual è la lezione che apprendiamo dall’esperienza della lotta alla corruzione in Italia? Che le cose possono cambiare, così come accaduto negli ultimi anni in Italia, e che i cambiamenti si sono accelerati quando è nata l’Anac guidata dal dottor Cantone. Da storico, so che nelle vicende del nostro Paese è radicata la convinzione che la corruzione sia un dato endemico, strutturale, quasi connaturato alla natura degli italiani. Gli ultimi anni hanno dimostrato che non è così, gli stereotipi si possono rovesciare. Come università Telematica, siamo consapevoli dell’urgenza e dell’importanza di questo tema e gli accordi come quello siglato oggi lo testimoniano”, sottolinea il rettore, Antonello Folco Biagini.

Aggiunge Vincenzo Mongillo:L’accordo stipulato tra due importanti agenzie anticorruzione a livello europeo, con il contributo del mondo scientifico-accademico, in particolare di Unitelma Sapienza, è un dato alquanto positivo per la circolazione di esperienze e conoscenze a livello internazionale, in un settore cruciale come il contrasto alla corruzione, la cui portata non è solo nazionale ma globale, ed esige risposte adeguate, che integrino il versante repressivo con efficaci meccanismi e strumenti di prevenzione ex ante”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*