Messina – Salita Portella Castanea riaperta al transito, ma ancora tanto c’è da fare

Dopo i disagi avvenuti a causa del maltempo che ha flagellato la Città di Messina pochi giorni fa, da ieri pomeriggio il tratto di strada denominato ‘Portella Castanea’, che congiunge San Michele a Portella, è stato riaperto al transito grazie all’importante lavoro degli uomini della Protezione Civile, del Comune e dell’ass.re al Pronto intervento e Protezione Civile, Massimo Minutoli, in collaborazione con il corpo dei Vigili Urbani. A sottolinearlo, il consigliere della V Circoscrizione, dott. Franco Laimo, immediatamente attivatosi ai primi disagi durante l’allerta. Lo stesso consigliere ha interloquito poi con l’ass.re Minutoli sulle sorti della frana che, dal dicembre dello scorso anno, blocca parte del transito veicolare nell’importante arteria: “Se entro oggi arriverà l’ok da parte della Regione Sicilia, prossimamente si avvierà la gara d’appalto per l’aggiudicazione dei lavori dell’eliminazione della Frana stessa e della relativa messa in sicurezza del costone”.

Ma importanti e improcrastinabili interventi di manutenzione ordinaria e non, si rendono necessari per la Portella Castanea, afferma il consigliere Laimo: Scerbatura in ambo i lati della carreggiata, pulitura dei canaloni di scolo acque piovane e ripristino segnaletica orizzontale e verticale antinebbia; perdipiù, poiché trattasi di strada collinare (ma ricordiamo di competenza Comunale), è soggetta alla caduta di detriti, pietre, massi e legname che rendono pericoloso il transito veicolare. Tali argomentazioni sono state trattate in svariate sedute di commissioni sia nella 4a Commissione ‘Ambiente e territorio’, presieduta dal consigliere Laimo, che nella 2a Commissione, inerente alla Protezione Civile presieduta dal consigliere Di Gregorio Maurizio. Un importante lavoro di collaborazione è stato dunque avviato con l’Amministrazione al fine della risoluzione di quanto sopra descritto”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*