Malta – Una serie di maschere ispirate da La Valletta e la sua gente

Maschere ispirate dagli elementi della vita, fisicità e della gente di La Valletta sono oggetto di una mostra intitolata Hidden Island (Isola Nascosta), attualmente esposta nella sala del consiglio locale di La Valletta. I bizzarri manufatti sono il risultato del primo programma di artisti in residenza dell’Agenzia culturale di La Valletta, InnovAir 2019, che ha visto la creativa dell’italiana Francesca Lombardi che sta vivendo e lavorando nella capitale maltese per due settimane. Lombardi è una costumista, poliedrica artista livornese che lavora tra Italia e Islanda. Ha collaborato con diversi studi di design, tra cui il giapponese Isao Hosoe. La sua passione per la creazione manuale l’ha portata anche a lavorare in scenografia e costumi, tessuti e pittura. Nel 2012, ha iniziato a collaborare con fotografi e videografi per esplorare l’identità dell’essere umano attraverso i ritratti dietro le maschere, utilizzando tecniche e materiali diversi. Ha lavorato su maschere per Harper’s Magazine e costumi per video musicali. I suoi progetti sono stati esposti a Londra, Milano, Mosca e Saratov in Russia e Wroclaw in Polonia.

Durante la sua permanenza a Malta, la sig.na Lombardi ha girato la capitale alla ricerca di luoghi e persone che la ispirano, oltre a materiali caratteristici che potrebbero essere utilizzati per le sue opere d’arte. I materiali scelti sono stati forniti da artigiani e altri membri della comunità di La Valletta, che possono essere visti indossare le maschere della signora Lombardi nelle foto esposte alla mostra. InnovAir è stato istituito quest’anno insieme all’agenzia e al suo primo programma culturale per La Valletta, basandosi sull’eredità del programma per artisti in residenza condotto dalla Valletta 2018 Foundation for the European Capital of Culture. Il programma InnovAir è stato creato per contribuire e arricchire il contesto creativo nazionale, con La Valletta come motivatrice e beneficiaria. All’interno dei confini della Città, la residenza promuoverà la collaborazione e la creazione di operatività tra gli artisti e le comunità locali di artisti, residenti, lavoratori e altri, incoraggiando al contempo la condivisione e la reinvenzione di spazi e ambienti diversi. Un secondo artista vivrà e lavorerà a La Valletta tra la fine del mese e la prima settimana di dicembre.

Hidden Island è esposta nella sala del consiglio locale di La Valletta in Piazza della Repubblica fino a domenica 17 novembre. Gli orari di apertura saranno tra le ore 10.00 e le 19.30. In un’intervista, rispondendo alla domanda su “che cosa porta dentro di lei dopo questa esperienza di fare maschere”, Francesca Lombardi rispose: “Porto con me un sacco di sensazioni bellissime che mi hanno arricchito artisticamente, professionalmente, ma soprattutto come persona. Non ho più quella foga nel fare le cose che avevo prima, quella certa impulsività; accetto di più quello che faccio, senza paura o soggezione del pregiudizio altrui. A livello progettuale, ho capito che dopo aver maturato un buon grado di consapevolezza su ciò che è una mia idea, quello è il punto di partenza per iniziare a lavorare e creare: quando si chiarisce in me il messaggio che voglio che passi, allora è lì che tutti i miei dubbi scompaiono e inizio a lavorare e creare in serenità”.

di Fra Mario Attard

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*