Il grazie in musica agli operatori sanitari con l’Opera di Solidarietà su Youtube

Il grazie al personale sanitario degli ospedali è in musica. L’associazione Ensemble Amadeus – con il sostegno della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate e del Circolo Culturale e Ricreativo della banca – presenta sul proprio canale youtube, venerdì 22 maggio, il concerto Opera di Solidarietà andato in scena a Legnano nel luglio del 2016. All’interno della rassegna I grandi concerti di Amadeus, dopo Antonio Vivaldi e Il Barbiere di Siviglia di Rossini, l’Orchestra e il Coro Amadeus tornano online con una proposta musicale in attesa di poter riproporre concerti dal vivo. L’occasione arriva da Opera di Solidarietà, l’appuntamento annuale che BCC, CCR e Amadeus propongono con lo scopo di raccogliere fondi da destinare in beneficenza. “Con questo appuntamento, ci rivolgiamo ai ‘nostri’ ospedali – osserva il presidente della BCC di Busto Garolfo e Buguggiate, Roberto Scazzosi –. Il nostro è un omaggio virtuale a tutti gli operatori sanitari per l’impegno dimostrato in queste difficili settimane. Ma questa iniziativa vuole essere anche un contributo concreto con la possibilità di partecipare alla raccolta fondi che la BCC ha attivato in favore degli ospedali di Legnano, Busto Arsizio e Varese”.

Infatti, la Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate – dopo aver fatto una donazione alle tre strutture del territorio acquistando attrezzature specifiche per il sostegno all’emergenza – ha attivato un conto corrente intestato al Gruppo Volontari Protezione Civile Busto Garolfo ONLUS (Iban IT 86 L 08404 32690 000000028790 – causale “Emergenza ospedali”) per dare seguito all’azione di sostegno. Il Coro e Orchestra Sinfonica Amadeus – diretta dal maestro Marco Raimondi – è una compagine musicale fondata nel 1997 nell’area dell’Altomilanese e composta da 60 coristi e 40 professori d’orchestra di diversa nazionalità, costituitasi in associazione senza fini di lucro con finalità di formazione e diffusione della cultura musicale unitamente al sostegno di progetti di solidarietà sociale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*