Quiete

Mi piace questa quiete
dove il silenzio regna
nell’immobilità d’ogni mio gesto

Il sole ricama ombre
addosso al giorno e regna la tregua
Giocano a strofinarsi ai piedi
mentre la mia mano scrive

Grandi silenzi frammisti
a bagliori di un sole che fa la siesta
Pensieri colorati d’arancione
riportano storie
liberate dalla stanchezza

L’aria calda solleva il petto
e il respiro assorbe le parole stesse

È tregua a quest’ora
dove presente e passato
si prendono per mano
in una scia di luce
che placa ogni contesa

Ed ogni cosa ritorna al posto suo
con l’arancione intenso e caldo
che veste di serenità l’ora.

di Giovanna Lally Famà

Print Friendly, PDF & Email