Primi rimpianti

Guardi il fiore,
odora di mare,
e con amore,
scalza,
sollevi nei cieli
pensieri brevi.

Nel tuo giardino,
il rosso e il bleu
danzano nell’aria,
e sposano il viola,
spettro visibile
dell’animo che rinnova.

Smunti granelli
lasci negli anni.
Sboccia la primavera e
fiorisce l’estate.
Fianchi fanciulli
nel sogno di donna.

Svela, la tela, vanitosi colori,
pulsioni strette al petto.
Trasparenza veste di affetto
pensieri soli.
Voli virtuosi di ciglia
sfumano ombre di annosi rimpianti.

di Pasquale Ermio

Poesia ispirata dall’omonimo quadro dell’artista Layla (Lina) Manazza. In suo ricordo.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*