Nella mia sofferenza

Nella mia sofferenza
Quando piango sul cuscino,
Vedo te O Gesù mio
Che mi parli com’ bambino.

Con quella aria tanto bella
Che mi conforta, mi piace,
Com’è bello il tuo sguardo
Quanto riempi di pace!

Tu mi dici con affetto:
“Non preoccuparti perché,
Anche se tutti son contro
Combatto vicino a te!”

Tue parole profonde
Mi toccano immensamente,
Mi danno quella carica
Di vivere il presente.

Man mano si apre quella
Strada piena di speranza,
La strada assai gioiosa
Cambia la vita in danza.

Coraggio a voi fratelli
Che siete perseguitati,
Arriverà il momento
Cogli occhi asciugati:

Voi cantate quella lode
Di vittoria contro ‘l male,
Lì i vostri cuori sanno
Che siete il vero sale.

Continuate ad essere
Il gusto giusto, divino,
Rimarrete la bevanda
Della fede, il buon vino.

Che rallegra lo spirito
Di quelli che lo cercano,
Del confuso, l’estraneo,
L’angosciato, il lontano.

In questa ottica bella
Si vive con differenza,
Ora mi sento in pace
Nella mia sofferenza.

di Fra Mario Attard

Print Friendly, PDF & Email