Un cuore piangente

Di fronte
ad una tragedia
sia i giovani che gli anziani
piangono una amica scomparsa
Nel nulla coi tanti bei ricordi affettuosi
Ma come mai un fiore dolce e sensibile andò così?
Dove sono le parole per descriverla accuratamente?
Essa era tanto speciale per tutti noi. Era unica!
Era una gioia nella sua dolce presenza.
Era davvero un dono della fraternità!
Quella fraternità senza chiari confini!
Purtroppo anche lei subì duramente
Il flagello della morte improvvisa.
Ed il dolore è assai gigantesco
Ovunque lacrime e tristezza
È reale quello che è accaduto
così in fretta?
Fatto spiacente.
Senza niente.
Luci spente.

Un cuore piangente …

Nel principio
Della pagina voltata
Il primo raggio
della luce entrò.
E cantò!
Sfuggirono le tenebre, impauriti, frustrati, erano rivolti
ai più irraggiungibili sotterranei della perdita maligna.
Ora c’è allegria e festa dappertutto
La giovane entrò nel banchetto
Celeste con rose e profumi rari.
Cambiata è quella storia crudele
Che ora rimane soltanto passato
lontano, del male sconfitto e
ben definito sotto lo sguardo
Della grazia rovesciante del
Discernimento … pentimento
comunione … conversione.

Un cuore piangente …

di Fra Mario Attard

Print Friendly, PDF & Email