Monastero esistenziale

Nella paura e tristezza
C’è l’attesissima pienezza
Che scorre come l’acqua pura
Dalla fonte d’ogni natura.

È la potenza dolcissima
Dello Spirito, finissima,
Che si concretizza in pace
Che mi rende tanto capace;

A vivere nel quotidiano
Così feroce e lontano,
Dalla serenità celeste
Che rende la vita come peste.

Allora qual è il percorso
Che devo fare io morso,
Da tantissima attività
Che non dà nessuna felicità?

La preghiera e il silenzio
Per vedere la stella-segno,
In ogni cosa che incontro
Non deve essere un riscontro.

È emersa la soluzione
Tanto attesa in riflessione,
È il distacco dal rumore
Che grida il vero amore.

Perché è lì che si respira
Quello spazio che dà la mira,
Ad amare Dio davvero
E il prossimo messaggero;

Della bontà del Padre Dio
Che in Lui incontro sì, l’io
Che confronto assai speciale
Monastero esistenziale.

di Fra Mario Attard

Print Friendly, PDF & Email