Nino Ferraù… Il Poeta nella scuola: Un libro di Alfonso Saya

Il poeta Alfonso Saya, “l’amico semplice, sincero, trasparente”, “sull’onda dei ricordi”, dissotterra dalle ceneri dell’oblio la memoria di Nino Ferraù, per farci dono di questa elegante pubblicazione che racchiude episodi, raccoglie testimonianze e idilliaci versi del genio galatese. Il poeta nella Scuola rappresenta il filo conduttore di una poesia della vita che ha accomunato i due amici in una esperienza letteraria fantastica che l’autore vuol parteciparci. Scorrendo queste pagine scopriamo che Ferraù non trovò accoglienza in certi ambienti culturali cittadini e di periferia che brulicavano di detrattori senza scrupoli e senza vergogna, gelosi della sapienza del suo verbo e della penetrabilità e bellezza dei suoi versi, ma leggiamo anche pagine di manifesta amicizia, di riconoscenza all’uomo che ha dedicato l’intera vita all’insegnamento attivo e al culto della poesia, chinandosi, bambino tra i bambini, per ascoltare il ‘pigolio’ delle loro candide e ingenue curiosità.

Il poeta Nino Ferraù è ancora vivo. Egli fiata nelle copiose e poderose opere, nella sua poesia umana e trascendentale, e nel canto silente dei versi dei suoi veri e antichi amici. Alfonso Saya, poeta fluido e genuino, e apprezzato educatore, merita riconoscenza per l’impegno profuso in questo lavoro, teso, soprattutto, a magnificare un genio che appartiene a Messina e a tutti noi. Nell’atrio della scuola elementare del Villaggio Aldisio, a lui intitolata, per iniziativa dell’autore insieme alle altre due, Il poeta a scuola e l’omonimo Premio di poesia che si è esteso a tutte le scuole di ogni ordine e grado della nostra ‘bella Trinacria’, campeggiano questi versi che esplicitano la sua vera, grande vocazione di educatore: “Io resto qui, tra questi fiori viventi/ in questa eterna primavera/ e nelle gioie e nei dolori/ maestro resterò fino alla sera”.

di Alessandro Corsi

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*