Messina: Tram nuovo, nuova città. Benissimo e allora ridateci il viale San Martino

Premetto di non essere un ingegnere, un geometra o un architetto, però la mia testolina e i miei occhi hanno visto le città più importanti del mondo e, pertanto, nella mia mente sono rimaste le meraviglie della viabilità di codeste città e, quindi, a un cittadino come me può venire un’idea che possa risolvere una situazione. Pertanto, il 16 dicembre 2018, ho inviato a tutte le autorità e a tutti gli organi di stampa un progetto con relativa piantina, aiutato dall’artista Pippo Crea, su un ipotetico itinerario del tram che – secondo il mio modesto parere – potesse salvaguardare la città. Non ho avuto alcun riscontro né da parte delle autorità preposte né da parte degli organi d’informazione e non vi nascondo che sono rimasto molto deluso. In questi giorni che il problema si ripresenta, leggendo la Gazzetta del Sud, sono stato felice nel leggere che alcuni miei suggerimenti, inseriti nella nota di cui sopra, siano stati presi in considerazione e se studiassero bene il mio ‘disegnino’ potrebbero ancora alleggerire la viabilità cittadina. Questa volta, mi auguro che la stampa possa dar visibilità ai miei suggerimenti, non per prendermi un merito, ma per risolvere una volta per tutte – a mio modesto avviso – questo problema, considerando che oggi c’è anche una disponibilità economica che permetterebbe di risolvere la situazione in modo definitivo. In allegato, invio piantina e foto del viale San Martino dove ho realizzato il Carnevale Messinese: oggi, sarebbe impossibile. Pertanto, ridateci il viale San Martino.

Lillo Alessandro

Print Friendly, PDF & Email