Messina – Solenni festeggiamenti in onore di Sant’Antonio di Padova

Sabato 13 giugno, si celebra la Solennità di Sant’Antonio. Nella Basilica antoniana di Messina, punto di riferimento per migliaia di devoti del Santo di Padova, tutto è pronto per accogliere pellegrini, devoti e fedeli che giungeranno per visitare la Basilica e rendere omaggio alla statua miracolosa di Sant’Antonio, fatta realizzare e intronizzata da Sant’Annibale nell’abside del suo Santuario. Quest’anno, la festa è enormemente condizionata dalle restrizioni decretate dal Governo italiano e dalla Chiesa italiana per evitare i contagi del Covid-19. Per cui, sarà una festa all’insegna dell’essenzialità e della religiosità interna al Santuario, annullando tutte le manifestazioni esterne e mantenendo il distanziamento sociale tra le persone. Per venire, comunque, incontro ai tanti devoti antoniani che verranno in Santuario e per accoglierli in sicurezza, abbiamo programmato nove Sante Messe durante tutto l’arco della giornata a partire dalle ore 7.00 sino alle ore 21.00. Oltre che nella Basilica, si potrà assistere alle SS. Messe anche dal cortile antoniano, dove sarà posizionato un mega schermo e dove verrà collocata la Statua di Sant’Antonio che, annualmente, esce in processione.

Sabato, alle ore 17.30, l’arcivescovo di Messina, mons. Giovanni Accolla, presiederà il solenne pontificale che sarà trasmesso in diretta dalle TV locali di Messina e Reggio Calabria e dai canali social della Basilica. Inoltre, come da tradizione verrà distribuito il pane di Sant’Antonio, a ogni santa messa, e sarà possibile l’offerta dei gigli da parte dei devoti all’altare del Santo. La Basilica di Sant’Antonio rimarrà aperta tutta la giornata di sabato, a partire dalle ore 6.30 sino alle ore 22.00. Rai Uno dedicherà il 13 giugno un omaggio al nostro Sant’Antonio di Messina e alla sua processione nella trasmissione A Sua Immagine, Le ragioni della Speranza, alle ore 15.55. La Festa di Sant’Antonio a Messina è, davvero, una straordinaria testimonianza di fede e devozione, che meraviglia e che sprona tutti noi a dire grazie a Dio per l’esperienza di tanti devoti che mossi dallo spirito di conversione beneficiano di intesi frutti spirituali, accrescendo cosi la pietà popolare verso il Santuario. La devozione dei messinesi ci riporta alla Città di Padova, luogo dove si venerano le spoglie mortali del Santo e di cui abbiamo anche un piccolo segno con la presenza perpetua delle sue reliquie in basilica. Chi visiterà la Basilica per tutta la giornata del 13 giugno potrà ricevere l’Indulgenza Plenaria per i propri peccati secondo le disposizioni della Chiesa.

Chiaramente, per l’attuale situazione di emergenza sono annullate sia la Notte Bianca che la Processione con il Carro Trionfale del Santo. In sostituzione, domenica 21 giugno, alle ore 19.00, si terrà la solenne Santa Messa con il vescovo ausiliare, mons. Cesare Di Pietro, benedizione dei gigli e, alle ore 21.00, omaggio a Sant’Antonio, in Basilica, con un concerto di musica a cura del Conservatorio Corelli di Messina. Questo evento sarà trasmesso in diretta sulle televisioni locali di Messina e sui canali social. Al termine del Concerto, le reliquie del Santo verranno riposte nella sua abituale collazione.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*