Messina – Ancora una volta l’amministrazione si dimentica dei piccoli produttori del Mercato Biologico di piazza Casa Pia

Ancora una volta in emergenza: gli agricoltori del mercato del prodotto biologico di Casa Pia si trovano appesi a un filo, con i prodotti che rischiano di marcire nel campo e l’assurda situazione di non poterli consegnare ai cittadini messinesi che li aspettano. Appena letta l’Ordinanza Regionale che vieta i mercati la domenica, in data 10 gennaio 2021, le aziende del BioMercato hanno fatto domanda al Comune per anticipare a sabato la vendita, ma senza avere ricevuto – ad oggi – alcuna risposta né affermativa né negativa. Ancora una volta… perché già la primavera scorsa i produttori si erano trovati in questa situazione, dovendo ricorrere al comunicato stampa per ottenere una risposta alla regolare e formale domanda, presentata all’Ufficio Annona e Mercati, e rimasta inascoltata per varie settimane. Speriamo, adesso, che l’amministrazione si muova con solerzia affinché la risposta non arrivi quando sia troppo tardi per la raccolta dei prodotti nei campi e la preparazione dei furgoni. Ma speriamo anche che in futuro la stessa amministrazione si faccia carico di tutelare l’economia locale prevedendo autonomamente gli anticipi (o posticipi) del caso per i mercati domenicali e tutte le misure necessarie ad ammortizzare i disagi dell’emergenza per le categorie più fragili. I produttori agricoli del mercato biologico di Casa Pia.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*