Messina – Progettare per ripartire: I webinar del progetto ANCI ‘Metropoli Strategiche’

Non è semplice individuare la strada giusta in un periodo così complesso e travagliato. Ma la città metropolitana di Messina ha ben chiaro il percorso da seguire per curare gli interessi della vasta comunità che rappresenta e per svolgere, in tal senso, il proprio ruolo istituzionale. Uno degli ambiti strategici su cui si punta è la formazione del personale; attività che viene proposta, costantemente, per implementare le conoscenze e migliorare le attività lavorative. La partnership nel progetto ‘Metropoli Strategiche’, coordinato dall’ANCI e finanziato dal PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020, si inquadra in questa strategia, che vede nel percorso formativo ‘Progettare per ripartire’, uno dei momenti caratterizzanti. Il 2 febbraio 2021, si è svolto il webinar che, con cadenza settimanale, sta impegnando tre gruppi di lavoro per approfondire le procedure per la partecipazione ai bandi europei che dovrebbero offrire un’importante occasione di rilancio per il nostro territorio. “È fondamentale essere pronti e mettere in campo nuove strategie organizzative all’interno degli enti in questo momento di grande difficoltà a seguito della pandemia – ha ricordato la segretaria generale, avv. Maria Angela Caponetti –. Abbiamo intercettato queste metodologie, le stiamo utilizzando e non siamo rimasti indietro rispetto alle sfide di resilienza che la situazione presenta. Trovare soluzioni – ha continuato – nei momenti di difficoltà e lanciarsi verso nuovi progetti, anche con l’ausilio di questo processo di formazione, aiuterà a sviluppare idee e a dare attuazione ai programmi dell’amministrazione”.

Dello stesso avviso, la tutor del corso, dott.ssa Matilde Ferraro, consulente dell’ANCI, che ha impostato la didattica in modo da trasferire una metodologia di azione e, quindi, l’abitudine a lavorare in maniera trasversale tra i partecipanti, appartenenti a diversi uffici e servizi dell’Ente. Il risultato dell’interazione e del lavoro è di rilievo, sia dal punto di vista pratico e motivazionale per tutti i corsisti, che collaborano attivamente alle sessioni operative, sia, in prospettiva, per la partecipazione ai bandi di finanziamento europei. Gli elaborati dei tre gruppi, che in questa sessione si sono concentrati su alcuni aspetti della matrice di programmazione denominata ‘quadro logico’, dopo gli interventi correttivi della dott.ssa Ferraro, sono stati valutati positivamente dalla segretaria generale Caponetti, che ha rimarcato l’impegno di tutti per trarre da questo corso gli strumenti migliori da mettere a disposizione delle finalità dell’ente. Gli incontri, che proseguiranno nelle prossime settimane, sono curati, per gli aspetti tecnico-organizzativi, dall’Ufficio Unico della Formazione, responsabile dott.ssa Maria Luisa Sodo Grasso, dall’Ufficio Processi partecipativi delle comunità locali, responsabile sig.ra Pina Giarraffa, con il coordinamento della dott.ssa Giovanna D’Angelo della segreteria generale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*