Coronavirus – Federfarma, accordo sul prezzo di vendita delle mascherine

L’INAIL ha pubblicato il documento tecnico sulla Fase Due con le misure di contenimento e prevenzione nei luoghi di lavoro. La pubblicazione – approvata dal Comitato Tecnico Scientifico istituito presso la Protezione Civile – sottolinea che “vanno mappate tutte le attività, prevedendo, di norma, per tutti i lavoratori che condividono spazi comuni, l’utilizzo di una mascherina chirurgica”. La mascherina è ‘raccomandata’, in ogni caso, anche all’interno dei mezzi pubblici oltre al distanziamento sociale. Sulle mascherine appello anche di Federfarma che chiede un accordo sul prezzo di vendita dei dispositivi oppure lo stop alla vendita. I farmacisti chiedono di poter vendere i dispositivi di protezione ‘a prezzi imposti e senza inutili adempimenti burocratici’. In assenza di provvedimenti, la Federazione di categoria annuncia che sarà costretta “a suggerire alle farmacie di astenersi dalla vendita di mascherine”. Sono introvabili e dai prezzi altissimi – spiegano – con la conseguenza di multe e sequestri per problemi di cui “i farmacisti non sono responsabili, ma le prime vittime”. (Ansa)

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*