Costituita l’Associazione Nazionale Giudici Tributari

Per una riforma della giustizia tributaria con giudici professionali a tempo pieno ed esclusivo e con riconferma di quelli in servizio, il 3 dicembre è stata costituita l’Associazione Nazionale Giudici Tributari (ANGIT). L’Associazione si propone di promuovere in qualsiasi sede iniziative che favoriscano il passaggio dall’attuale ordinamento della giustizia tributaria a una giustizia professionale a tempo pieno e con rapporto di lavoro di pubblico impiego esclusivo e, a regime ordinamentale invariato, iniziative che consentano ai giudici tributari, di provenienza professionale e del pubblico e privato impiego, di essere nominati presidenti di Sezione e presidenti di Commissione, e di avere un trattamento economico adeguato alla funzione svolta. L’associazione sosterrà tutti quei progetti di legge che prevedono un giudice tributario professionale a tempo pieno ed esclusivo, con arruolamento dei giudici in servizio, a mezzo di un concorso per titoli di servizio, nei Tribunali e Corti di Appello tributarie che prenderanno, a completamento di un processo evolutivo durato 150 anni, il posto delle attuali Commissioni tributarie provinciale e Regionali. A dirigere la nuova associazione, è stato chiamato, come presidente, il siciliano avv. Francesco Lucifora, vp della CTP di Catania e consigliere del Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria. Siciliani sono anche il dott. Flavio Rampello, pres. ff, della CTP di Catania, il dott. Maurizio Attinelli, giudice della CTR Sicilia e presidente dei Commercialisti Ragusani, e l’avv. Maria Gabriella Giacoponello, vp della CTP di Messina.

Print Friendly, PDF & Email