Intervolumina: In dono un libro ai nuovi nati 2021

Nuovi ‘passi’ del progetto ‘Leggere prima di Leggere: nascere e crescere con i libri’, promosso da Intervolumina, associazione di Promozione Sociale, impegnata da molti anni sul fronte della cultura e dei libri. Il progetto vincitore del bando ‘Leggimi 0-6 2018’ – sostenuto e finanziato dal CEPELL – ha lo scopo di promuovere la lettura in età precoce, sensibilizzando istituzioni e famiglie, in particolare quelle più deboli dal punto di vista economico, sociale e culturale o con minori a rischio di dispersione scolastica. Il progetto, dopo il via nel maggio del 2019 e dopo aver raggiunto diversi obiettivi, tra cui l’allestimento di punti lettura (arredati e dotati di volumi) in 6 scuole dell’infanzia e in 3 asili nido comunali, la realizzazione di 2 bookstop, rispettivamente, nei reparti di Pediatria del Papardo e del policlinico di Messina, la formazione del personale sociosanitario, di insegnanti e di bibliotecari, iniziative in presenza e online, prosegue il suo operato con il ‘dono del libro’ ai nati nel 2021 del comune di Messina. 772 Kit di benvenuto saranno donati agli ospedali della nostra città: 386 al reparto di Neonatologia del policlinico (diretto dal dott. Arco) e 386 a quello di Ginecologia e Ostetricia del Papardo (diretto dal prof. Caudullo).

Ogni kit contiene 2 volumi adatti ai piccolissimi, Guarda che faccia, è uno dei libri più amati dai neonati e dai loro genitori perché permette di instaurare un dialogo emozionale tra adulto e bambino, e Gnam, un libro tradotto in simboli adatto a lettori molto piccoli data la chiarezza delle immagini, la concisione del testo, la pulizia grafica e la struttura volutamente ripetitiva, oltre alla brochure informativa sul progetto per sapere chi siamo e dove trovarci e ad un colorato segnalibro. Il ‘dono del libro’ nasce dalla convinzione che attraverso i libri sia possibile migliorare la qualità della vita dell’individuo e che la lettura, se praticata in tenera età o, addirittura, in gravidanza e fin dai primissimi giorni di vita del bambino quando la mente è ancora aperta e ricettiva, rafforzi il legame genitore/figlio, produca benefici a livello cognitivo-relazionale e stimoli il linguaggio. Obiettivo finale? Portare il libro in tutte le famiglie della città in cui è arrivato o arriverà un nuovo bambino con la collaborazione di medici, ostetrici, ginecologi e personale sanitario in generale. Per maggiori info, visionare il link: https://www.youtube.com/watch?v=DQeu-9bBYUA&feature=youtu.be.

Print Friendly, PDF & Email