Messina – Mastelli per la raccolta differenziata in codice braille da parte di MessinaServizi Bene Comune

Nella sede Unione Italiana ciechi e ipovedenti di Messina, per la consegna dei mastelli per la raccolta differenziata in codice braille da parte di MessinaServizi Bene Comune. Messina è la prima Città metropolitana in Sicilia a dotarsi di questo tipo di mastelli per venire incontro alle esigenze delle persone non vedenti. Messina sarà la prima Città metropolitana in Sicilia a dotarsi di mastelli con codice braille per permettere anche ai non vedenti di fare la raccolta differenziata. L’iniziativa di MessinaServizi Bene Comune e Unione Italiana Ciechi sarà presentata in conferenza stampa domani venerdì 10 gennaio alle ore 10.00, nella sede dell’Unione Italiana Ciechi in via Santa Cecilia n. 98 (dentro galleria primo piano). Durante l’incontro, MessinaServizi Bene Comune consegnerà dei mastelli per la raccolta differenziata in codice braille all’Unione per ciechi.

Alla conferenza, saranno presenti tra gli altri, il sindaco di Messina, Cateno De Luca, il presidente regionale Unione Italiana Ciechi e presidente della Stamperia Regionale braille di Catania, prof. Gaetano Minincleri, il presidente provinciale UIC, Francesco Ioppolo, i dirigenti provinciali dell’UIC, il componente del CDA della Stamperia Regionale Braille, Pietro Currò, il presidente MessinaServizi Bene Comune, Giuseppe Lombardo, e il presidente nazionale dell’Unione Italiana Ciechi, Mario Barbuto. MessinaServizi Bene Comune donerà 200 mastelli all’Unione italiana ciechi per abbattere le barriere architettoniche e mentali, e permettere così, grazie a piccoli gesti, di favorire una maggiore autonomia delle persone con disabilità visive.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*