Primo ciak del film per il cinema ‘I giorni la rabbia e la sete del potere’

Fabio Martorana

Il primo ciak si gira del film per il cinema ‘I giorni la rabbia e la sete del potere’, prodotto da Salvatore Di Stefano, sarà il prossimo 9 dicembre; coprotagonista della ‘pellicola’ l’ingegnere Fabio Martorana, 38enne di San Cataldo (Cl), che interpreterà il ruolo del capo della Squadra mobile Fabio Giraldi. Il film è ambientato tra Salerno e Cisterna di Latina. È nella cittadina del Lazio che Fabio Martorana risiede da alcuni anni e su sua richiesta la troupe si sposterà dalla Città campana a Cisterna di Latina per girare alcune scene. La regia è affidata ad Alfredo Quintiero, la produzione è Texasfilm Italia production con direttore di produzione Claudio Correale. Una storia ricca di colpi di scena che sarà proiettata nelle sale cinematografiche italiane a partire da febbraio 2020 e, successivamente, in primavera, andrà in onda su Sky crime. Una fitta trama che vedrà Fabio Giraldi combattere l’eterna lotta tra Stato e criminalità organizzata dove a spuntarla sarà la giustizia.

Nel film, saranno trattati temi che hanno lasciato il segno nella recente storia italiana; vari saranno i riferimenti a fatti di cronaca come quello della giovane Annalisa Durante uccisa in un agguato di camorra perché si è trovata nel posto sbagliato al momento sbagliato o del giornalista Giancarlo Siani, la sua inchiesta giornalistica sulla malavita gli è costata la vita nel 1985, e quelli sul dilagante fenomeno della violenza sulle donne. Nel cast, oltre a Fabio Martorana, Salvatore Di Stefano, Margi Villa del Priore che ha recitato in ‘Squadra antimafia’ dove ha ricoperto il ruolo del sostituto procuratore, Julio Lope che in ‘Rosy Abate’ ha vestito i panni del braccio destro di don Salvo, Rosaria Maniscalco, la baronessa, Patrizia Albertini e Antonio Iodice, i poliziotti, Carmine Santagata e Gennaro Stoppiello, i marsigliesi, Francesca Tortora, la giornalista, Katia Casagrande che ricoprirà la parte del caporedattore.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*