Messina – L’OVUD accoglie un esemplare di ‘Macaca Sylvanus’, detenuta illegalmente

Nell’ambito di un’operazione finalizzata alla tutela e alla salvaguardia delle specie protette, il nucleo CITES dei Carabinieri della Regione Siciliana – coadiuvato dal settore veterinario dell’ASP di Catania, coordinato dal dott. Privitera – ha sequestrato in una residenza alla periferia del Capoluogo etneo, una scimmia della specie ‘Macaca Sylvanus’ (la cosiddetta Bertuccia), detenuta illegalmente. Il macaco è stato, prontamente, affidato alle cure degli specialisti dell’Ospedale Veterinario Universitario Didattico (OVUD) dell’Università di Messina, sotto la guida del prof. Giuseppe Catone, che dopo un attento esame clinico-comportamentale per gli accertamenti rituali, hanno effettuato dei prelievi ematici e tamponi per escludere eventuali malattie infettive e diffusive. L’animale al momento è stabulato in quarantena in ambiente protetto e controllato, nel pieno rispetto del benessere animale. L’OVUD – coordinato dal prof. Santo Caracappa – nell’ambito delle attività relative alla salvaguardia della salute e del benessere degli animali, con una particolare attenzione alle specie protette, nell’accogliere l’esemplare di Bertuccia si è messo in contatto con la LAV (Lega Anti Vivisezione) per predisporre il trasferimento presso il Centro di recupero per animali selvatici ed esotici di Semproniano che, fra le colline e i boschi della maremma toscana, accoglie più di 100 animali.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*