Terzo Settore – Il CESV Messina rassicura le associazioni: “Ancora 8 mesi per le modifiche agli statuti”

Ci sono ancora otto mesi per le modifiche agli statuti degli enti del Terzo Settore come previsto dalla Riforma. È stato, ulteriormente, chiarito, infatti, che la scadenza del 31 ottobre riguarda solo la possibilità di approvare le modifiche con assemblea ordinaria. Dopo il 31 ottobre, bisognerà fare l’assemblea straordinaria. È questa l’unica sostanziale differenza”. Lo ricorda Rosario Ceraolo, direttore del CESV Messina. Il Centro Servizi al Volontariato è, infatti, raggiunto da numerose richieste di informazioni da parte delle diverse organizzazioni che operano sul territorio, circa trecento nell’area metropolitana. A far preoccupare la vicinanza della scadenza del 31 ottobre, in questo anno in cui il mondo del volontariato ha fatto fronte alle nuove urgenze causate dalla pandemia e ha visto slittare tutti gli appuntamenti istituzionali anche a causa del periodo del lockdown e dell’obbligo di distanziamento. Il CESV Messina, insomma, rassicura le organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e ONLUS e resta a disposizione per fornire informazioni e accompagnamento agli enti del territorio della Città Metropolitana (consulenza@cesvmessina.it). “È, ovviamente, opportuno che gli enti predispongano tutti i passaggi necessari per varare le modifiche”, conclude Ceraolo. “Ma – come è stato ribadito di recente anche dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali – ci sono ancora otto mesi di tempo. Si tratta degli otto mesi che ci separano dall’entrata a regime del registro unico del Terzo Settore”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*