Papa Francesco telefona al vescovo George Bugeja

Il vescovo George Bugeja, vicario apostolico di Tripoli, venerdì 2 ottobre 2020 ha ricevuto una telefonata a sorpresa da papa Francesco. La Provincia francescana di Malta, da cui proviene mons. Bugeja, ha affermato che, durante la breve chiamata, il papa ha manifestato la sua preoccupazione ed espresso la sua vicinanza alla missione in Libia alla luce del momento delicato che ha attraversato, negli ultimi anni, delle continue turbolenze politiche del Paese e della crisi del Covid-19. Mons. Bugeja ha spiegato come la piccola comunità cristiana libica stia vivendo la sua fede in condizioni estremamente difficili. La Provincia francescana ha osservato che la telefonata è un segno dell’affetto che il papa ha dimostrato per la missione in Libia, affidata alla cura dei francescani. Mons. Bugeja – originario di Xagħra – è stato ordinato sacerdote nel 1986 e presta servizio in Libia dal 2015, quando è stato nominato vescovo coadiutore per assistere il vicario apostolico di Tripoli dell’epoca, mons. Giovanni Innocenzo Martinelli. È succeduto a Martinelli come vicario apostolico di Tripoli nel febbraio 2017. Come ha ben precisato mons. Bugeja, nella sua intervista all’Avvenire il 18 gennaio 2020: “La nostra è una Chiesa che si spende per il Vangelo attraverso le umili vie del servizio e della testimonianza”.

di Fra Mario Attard

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*