La sapienza misericordiosa di santa Faustina

Martedì 5 ottobre 2021, si è celebrata la festa di santa Faustina Kowalska. Questa grande santa polacca, chiamata da Gesù stesso che nelle sue parole le ha detto: “Sei la segretaria della Mia Misericordia: ti ho scelta per questo incarico”, ci offre una miniera di sapienza misericordiosa. Il primo pezzo di sapienza misericordiosa è il seguente: Dio è veramente Padre con noi. Ci dice Faustina: “Dio non ci mette alla prova più di quanto non la possiamo sostenere”. Il secondo, la fiducia in Dio è l’atto più eccelso e glorioso che ci sia. Ci insegna santa Faustina: “Non temo nulla. Egli manda all’anima che soffre una grazia ancor più grande della sua stessa sofferenza, anche se l’anima non se ne rende conto. In simili momenti, un atto di fiducia dà a Dio più gloria che ore intere trascorse in orazione”. Il terzo, la volontà di Dio è la vera nostra salvezza. Esplica Faustina: “Nulla di nuovo accade sotto il sole, o Signore, senza la tua volontà. Sii benedetto per tutto quello che mi mandi. Non posso penetrare i tuoi segreti a mio riguardo, ma, fidandomi unicamente della tua bontà, avvicino le labbra al calice che tu mi porgi. Gesù, io confido in te!”. Il quarto, nel mettere la fiducia in Gesù tutto diventa possibile. Chiarisce la giovane consacrata polacca: “Non capisco come si possa mancare di fiducia nell’Onnipotente. Con Lui tutto è possibile, senza di Lui nulla. Egli mi dice molto spesso: Non mi piace che ti abbandoni a inutili paure. Chi potrà nuocerti, dal momento che tu sei con me? Io amo l’anima che crede nella mia bontà senza incertezze. Posso fidarmi di lei a mia propria volta e le concedo tutto ciò che chiede”. Il quinto, con la preghiera si vince tutto! Diceva Faustina: “Con la preghiera si può affrontare qualsiasi genere di lotta. L’anima dovrà pregare in qualunque stato essa si trovi”. Dio onnipotente ed eterno, che hai scelto la santa Faustina Kowalska per proclamare al mondo le immense ricchezze della tua infinita Misericordia concedi a noi, per sua intercessione, di confidare come lei pienamente nella tua bontà e di compiere con cuore generoso le opere di carità cristiana. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

di Fra Mario Attard

Print Friendly, PDF & Email