Tutto è pronto per festeggiare i venti anni del Castroreale Milazzo Jazz

Un festival tanto apprezzato dagli appassionati, che trae la sua forza dalla longevità e della continuità della qualità artistica e che, anche in epoca di emergenza sanitaria, si è riusciti a preservare e mantenere. Sabato 1° agosto, dunque, si alza il sipario sulla ventesima edizione che offre un programma variegato, ma di notevole spessore, che prevede due prestigiosi concerti e due proiezioni cinematografiche. Dopodomani, Castroreale, a Piazza Pertini, ospiterà Musica Nuda, il progetto di Petra Magoni, voce, e Ferruccio Spinetti, contrabbasso. Da un incontro fortuito, quello tra una delle più originali ed eclettiche cantanti italiane e il contrabbassista degli Avion Travel, è nato il duo che, da oltre 15 anni, regala preziose alchimie musicali, portate in giro tra i più prestigiosi palcoscenici del mondo e che ha al suo attivo una decina di produzioni discografiche. La voce elegante ed espressiva della Magoni – guidata dalle abili note di Spinetti – offrirà al pubblico la rilettura, in chiave jazz, di un repertorio coinvolgente e ricco di sorprese.

Mercoledì 5 agosto, il festival si sposterà nell’Area Marina Protetta Capo Milazzo, alle ore 21.30, si terrà la proiezione gratuita di Sicily Jass – The world’s first man in jazz, un docu-film di Michele Cinque, Italia USA, 2015. Il film racconta la leggendaria vita del pioniere del jazz, Nick La Rocca. La proiezione del docu-film sarà introdotta dal trombettista siciliano Roy Paci e dal giornalista de La Repubblica Gigi Razete. Il festival proseguirà sabato 8 agosto, alle ore 21.30, a Castroreale, in Piazza Pertini, ove si terrà la proiezione gratuita di Io sono Tony Scott. Ovvero, come l’Italia fece fuori il più grande clarinettista, un film di Franco Maresco, Italia, 2010. La proiezione sarà preceduta, alle ore 19.00, in Piazza delle Aquile, da un apericena e un’introduzione al film curata dal musicologo e docente del Conservatorio di Bologna, Stefano Zenni.

La manifestazione si concluderà mercoledì 12 agosto con il concerto di Ralph Towner, special guest Javier Girotto. Towner, fondatore degli Oregon, chitarrista, polistrumentista e compositore, dalla lunghissima e straordinaria carriera, targata ECM e costellata di dischi che sono pietre miliari per la storia della musica jazz contemporanea. Al traguardo degli ottant’anni, suonerà a Castroreale, accompagnato dallo strepitoso sassofonista argentino Javier Girotto che conta la terza partecipazione al festival e che non poteva mancare per celebrare il ventennio dalla sua fondazione. Tutti i concerti di quest’anno – per rispettare gli obblighi di legge relativi al distanziamento sociale e per consentire al maggior numero possibile di persone di accedere al piccolo scrigno di Piazza Pertini – avranno il doppio set: prima esibizione alle ore 21.00, seconda alle 22.30. La Pro Loco Artemisia – ente organizzatore del Festival per Castroreale – precisa che i biglietti in prevendita per il primo appuntamento (primo agosto, entrambi i set) sono già tutti esauriti. Pochi biglietti ancora disponibili per il concerto del 12 agosto di Towner/Girotto.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*