Caronia – Si è svolta la festa del SS. Crocifisso

Si è svolta, a Caronia, la festa del SS. Crocifisso, meglio conosciuta come U Signuri ra Marina, un appuntamento consueto per tutta la comunità del centro e della Frazione Marina, durante il quale la statua del Crocifisso, ospitata da mesi nella Parrocchia di San Nicolò di Bari, viene riportata nella Chiesa dell’Annunziata a Marina. Puntualmente, infatti, e come da secolare tradizione religiosa, avviene il devoto scambio del SS. Crocifisso tra i caronesi che lo tengono dal 3 maggio al 14 settembre e gli abitanti di Marina che, invece, lo tengono per il restante periodo dell’anno. Un momento di intensa preghiera coincidente con la festività dell’Esaltazione della Santa Croce, senza il tradizionale pellegrinaggio a piedi, perché appunto, le misure anti Covid non lo hanno consentito, ma “solo guardando Gesù in chiesa, con la nostra fede”, come ha detto il parroco, don Carmelo Scalisi che guida le due parrocchie del luogo. Nella celebrazione eucaristica delle ore 17.00, animata dai liturgisti e dal coro parrocchiale ‘Caterina Grimaldi’, diretto dal maestro Folisi, la profonda omelia di don Carmelo sul significato della croce, simbolo di salvezza, che ha incoraggiato i fedeli : “Gesù ci ama nonostante i nostri peccati e bisogna camminare secondo i suoi comandamenti è Lui il centro della nostra vita”. Una preghiera, partecipata anche dal sindaco D’Onofrio e dall’assessore Camano, davanti alla Piazza Municipio e, subito dopo, la statua del SS. Crocifisso, viene caricata – a cura della locale Procura Feste – a bordo di un’ape, poi, il saluto, la benedizione, all’uscita del Paese e, dunque, l’arrivo nella Frazione Marina, dove, nella chiesa di accoglienza, si sono conclusi i riti religiosi, con un’altra santa messa.

di Santina Folisi

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*