Nuova Ghibli Hybrid: Al via l’elettrificazione della gamma Maserati

Maserati – una delle aziende più ambite dagli italiani per lavorare, secondo la ricerca Randstad Employer Brand 2020 – ha, da poco, inaugurato una nuova era per rispondere alle esigenze del mondo della mobilità che cambia e che attraverso i driver esprime sempre nuove esigenze che guardano al futuro. Tra queste, una è senza dubbio l’elettrificazione delle auto. Se da un lato il mercato delle auto totalmente elettriche stenta a decollare – anche se i valori sono costantemente in crescita – dall’altro aumenta in modo importante la preferenza degli italiani verso le auto ibride e l’offerta sul mercato dei principali brand automobilistici. La scintilla dell’elettrificazione si è accesa anche in casa Maserati che ha lanciato di recente la nuova Ghibli Hybrid, vettura che porta la Casa del Tridente nel mondo dell’elettrificazione. La nuova Ghibli Hybrid è, infatti, la prima vettura ibrida (benzina+elettrico) della storia di Maserati e rappresenta uno dei progetti più ambiziosi per il Brand italiano, che, dopo l’annuncio del nuovo motore per la super sportiva MC20, suggella, così, un altro passo avanti verso una nuova era. La Ghibli è un modello di successo che dalla presentazione nel 2013 ad oggi è stato prodotto in oltre 100.000 unità. La sfida è, quindi, quella di garantire successo anche al nuovo modello, partendo, per esempio, dal preservare l’inconfondibile sound che contraddistingue da sempre ogni Maserati. Per sottolineare la tecnologia ibrida il Centro Stile Maserati, ha scelto il colore blu. Esternamente, il colore blu personalizza le tre iconiche prese d’aria laterali, le pinze dei freni e la saetta all’interno dell’ovale che racchiude il Tridente sul montante posteriore. Lo stesso colore blu si ritrova negli interni della vettura, in particolare nelle cuciture che ricamano i sedili.

La soluzione scelta da Maserati per la Ghibli ibrida è quella del Mild Hybrid, utile, soprattutto, per migliorare le prestazioni, riuscendo al tempo stesso a ridurre consumi ed emissioni. Il motore combina un powertrain a combustione (4 cilindri, turbo, 2.0 L di cilindrata) con un alternatore a 48 volt e un compressore elettrico aggiuntivo (e-Booster), il tutto supportato da una batteria. Una soluzione unica per il segmento che inaugura una nuova generazione di propulsori, che armonizza prestazioni, efficienza e piacere di guida. La batteria è posizionata nella parte posteriore della vettura, una soluzione che porta anche il vantaggio di una migliore distribuzione dei pesi. Peso che, rispetto alla versione Diesel, risulta inferiore di circa 80 kg. Grazie a 330 CV di potenza massima e a 450 Nm di coppia, disponibile già a 1.500 giri, le prestazioni della nuova Ghibli Hybrid sono di assoluto rilievo: 255 km/h la velocità massima, 0 a 100 km/h raggiungibili in 5,7 secondi. A bordo della Ghibli Hybrid si potrà continuare ad ascoltare l’inconfondibile suono che caratterizza ogni Maserati, grazie all’ottimizzazione dello scarico, adottando dei risonatori appositamente studiati. La nuova Ghibli Hybrid rappresenta il primo passo di un percorso che porterà all’elettrificazione di tutti i nuovi modelli Maserati. Le prime vetture del Brand, completamente elettriche, saranno le nuove GranTurismo e GranCabrio previste per il 2021.

di Sergio Lanfranchi

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*