Ad agosto 2020 la Città di Messina ospiterà l’artista Sadif

Sadif

Alex Caminiti, nei suoi interminabili viaggi in giro per il pianeta, ha sorpreso critica e pubblico con il suo linguaggio spesso trasgressivo e provocatorio, stupisce ancora perché la sua ricerca non si basa solo sul suo alfabeto fatto di colori e materia di gesti, e parole a volte non dette, lui ricerca esseri straordinari, creature fantastiche come gli piace definirle. La sua nuova scoperta in un viaggio infinito è l’artista Sadif di origini antiche, turche ed egiziane, ma è romana di nascita. Sadif, con gesti fluidi e controllati, ha suscitato la curiosità della critica nazionale e internazionale, e oggi il nostro esperto dell’arte di Messina fa un dono alla nostra terra, è riuscito a portare, nel prossimo mese di agosto 2020, Sadif in riva allo Stretto, che contribuirà alla riqualificazione della Città con dei graffiti su alcuni fabbricati e, contemporaneamente, la vedremo nel palazzo più importante di Messina, nel Transatlantico di Palazzo Zanca.

Caminiti usa un aforismo di Leonardo da Vinci, del più grande artista della storia dell’arte per descrivere il talento di Safif,Fai alle tue figure dei capelli che un vento invisibile sembri far danzare intorno ai loro volti giovanili; con grazia ornali di vari ricci e non imitare coloro che con la colla danno a quei volti un’aria vetrificata”.

Un opera dell’artista Sadif
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*