BYD, leader per i veicoli elettrici scende in campo nella produzione di mascherine

BYD è stato il più grande produttore di veicoli elettrici al mondo negli ultimi tre anni consecutivi, sia nei veicoli elettrici di consumo che in quelli commerciali/industriali. L’anno scorso, BYD ha venduto più di 113.000 veicoli elettrici in tutto il mondo e, attualmente, quasi 40.000 autobus elettrici in servizio in tutto il mondo sono marchiati BYD. Oggi, BYD ha anche creato il più grande impianto di maschere facciali prodotto in serie al mondo. L’impianto funziona a pieno regime ed è in grado di produrre 5 milioni di maschere e 300.000 bottiglie di disinfettanti al giorno. Questo permette all’azienda di contribuire ad alleviare le gravi carenze che hanno colpito gli ospedali e le agenzie in tutta la Cina a fronte dell’epidemia globale di COVID-19. L’8 febbraio, le nuove linee di produzione, in uno dei parchi industriali di BYD a Shenzhen, hanno iniziato a produrre queste forniture speciali, con centinaia di dipendenti che lavorano 24 ore su 24. Alla fine di gennaio, BYD ha iniziato a occuparsi della produzione di maschere e gel disinfettanti per affrontare la crescente epidemia di COVID-19. Una task force speciale è stata nominata dal presidente di BYD, Wang Chuanfu, composta da leader di diverse divisioni aziendali e da oltre 3.000 ingegneri impegnati in ricerca e sviluppo, progettazione, elaborazione e altri ruoli. La task force si è mossa con incredibile rapidità e, in meno di due settimane, ha portato a termine un lavoro che, normalmente, richiede due mesi. Ha completato sia la ricerca e lo sviluppo che il processo per la produzione di attrezzature e maschere in sette giorni, mentre sul mercato, normalmente, ci vorrebbero dai 15 ai 30 giorni per produrre una sola macchina per le maschere.

Allo stesso tempo, BYD ha anche completato in sei giorni la ricerca e lo sviluppo di disinfettanti per le mani di tipo medico, che sono stati poi spediti al personale medico in prima linea per l’epidemia dopo soli otto giorni. Le forti capacità di ricerca e sviluppo di BYD, unite alle sue strutture di produzione e alla sua creatività, hanno permesso all’azienda di produrre in massa maschere di qualità in un breve periodo di tempo, dimostrando i suoi sforzi incessanti durante tutta l’epidemia. La fabbricazione di maschere richiede ambienti e attrezzature impeccabilmente puliti e sterili, e le stanze senza polvere di BYD, precedentemente utilizzate per l’assemblaggio di smartphone, sono, particolarmente, adatte a questo scopo. Durante il periodo del Festival di Primavera, l’azienda non è stata in grado di ottenere, abbastanza rapidamente, le attrezzature necessarie per realizzare le maschere, così ha iniziato a produrre le proprie nuove macchine. BYD è ora in grado di produrre più di una dozzina di queste macchine al giorno. “Una linea di produzione per maschere facciali di alta qualità richiede circa 1.300 pezzi tra ingranaggi, catene e rulli, il 90% dei quali sono pezzi autocostruiti da BYD”, ha detto Sherry Li, direttore generale dell’Ufficio del presidente di BYD.

Fin dalla sua fondazione, BYD ha creato un team specializzato per condurre la R&S e la produzione delle sue attrezzature. Il team è stato impegnato nella ideazione e attuazione di linee di produzione e attrezzature complesse, come l’elettronica, le batterie e i veicoli a nuova energia. I suoi centri di lavorazione hanno una varietà di attrezzature di alta precisione come rettificatrici e stampi. La collezione di hardware, insieme alla riserva di manodopera professionale e tecnica, ha dato a BYD forti capacità e una ricca esperienza nella produzione di precisione su larga scala nel corso degli anni. “Per il business dell’elettronica di BYD, i telefoni cellulari di fascia alta che produciamo hanno requisiti elevati in termini di qualità, impermeabilità e altri aspetti. Questo si accompagna anche ai nostri elevati standard per gli stampi, le attrezzature automatizzate, i processi di produzione e altro ancora”, ha detto Zhao Jianping, direttore generale della Divisione Qualità di BYD. “In altre parole, le attrezzature di cui già disponiamo offrono una precisione e una qualità molto più elevate di quelle comunemente richieste per la produzione di maschere”.

Secondo il dipartimento di controllo qualità del Governo cinese, la qualità delle maschere BYD è, significativamente, migliore di quella di maschere simili nel settore. Poiché una moltitudine di ordini è arrivata dopo che l’azienda ha annunciato la produzione di maschere e disinfettanti, la sfida più pertinente è stata la rapida espansione della sua capacità produttiva per soddisfare la domanda di questi articoli tanto necessari. Con la produzione giornaliera di circa cinque-dieci nuove macchine per la produzione di maschere, il numero di maschere prodotte da BYD sta aumentando a un ritmo di circa 300.000-500.000 unità al giorno. Attualmente, ha una capacità produttiva totale di cinque milioni di maschere al giorno, che equivale a un quarto dell’intera capacità produttiva della Cina all’inizio di febbraio.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*