Malta – Dove Jan de la Valette incontrò Gesù Bambino

Un presepe statico, artisticamente creato dal St. Andrew’s Band Club di Luqa rende la grande storia di Malta attivamente partecipe nella storia della natività di Gesù Cristo. Il gran maestro Jean de la Valette, probabilmente, non avrebbe mai pensato che la sua opera potesse essere l’ambientazione di un presepe. Tuttavia, non solo l’imponente Città di La Valletta e alcuni dei suoi famosi punti di riferimento fanno da sfondo a una culla, ma il gran maestro stesso vi è rappresentato. Infatti, una statuetta di Jan de la Valette occupa un posto principale in una culla statica nell’edificio del Parlamento allestito dal St. Andrew’s Band Club di Luqa. Basato sul tema Malta fil-Presepju (Malta nella culla), il presepe comprende repliche di importanti monumenti della città bastionata, tra cui l’Auberge de Castille, la chiesa di Nostra Signora delle Vittorie e l’Old Royal Opera House, e pastori che indossano costumi tradizionali maltesi, compresa la gonnella.

Ci sono pastori di pecore, kebbies tal-fanali (lampionaio) e musicisti che suonano il tambur (tamburello) e żafżafa (tamburo di frizione). Il presepe è una riproduzione di un dipinto di Giuseppe Calì rinvenuto nella chiesa parrocchiale di Luqa ed è ambientato in una casa particolare, in parte demolita durante la seconda guerra mondiale. La figura del primo santo maltese canonizzato, San Ġorġ Preca, che è nato a La Valletta, ha anche un posto di rilievo nel presepe. Il club della band ospita un altro presepe statico basato sullo stesso tema nella sua sede di Luqa, che evidenzia i tipici paesaggi e case maltesi e presenta le statuette dell’artista Jesmond Micallef. Si possono visitare entrambi i presepi fino al 6 gennaio. Il presepe a La Valletta è aperto tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 20.00, mentre quello del St. Andrew’s Band Club a Luqa è aperto dalle 5.30 fino le 20.30 dal lunedì al venerdì. dalle 10.00 alle 17.00 e dalle 17.00 alle 20.30 nel fine settimana e nei giorni festivi. Per maggiori informazioni e dettagli, visita la pagina Facebook: Malta fil-Presepju. Questa iniziativa è sostenuta dalla Fondazione Valletta 2018.Possa questa bellissima iniziativa artistica far rivivere in ogni persona che la visiterà le fortissime parole pronunciate da Papa Francesco nel suo saluto alle delegazioni che hanno donato il presepe e l’albero di natale per Piazza San Pietro, nel giovedì 7 dicembre 2017: “Il presepe è il luogo suggestivo dove contempliamo Gesù che, assumendo su di sé le miserie dell’uomo, ci invita a fare altrettanto, attraverso azioni di misericordia”.

di Fra Mario Attard

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*