Malta – 40°Anniversario della statua della Santissima Trinità a Marsa

La data del 27 ottobre 1979 rimane incisa in lettere d’oro nella memoria dei residenti di Marsa o di quelli che provengono dai discendenti della Città. Quel giorno, Marsa ha visto, per la prima volta, la statua titolare in legno intagliato che ha sostituito una statua provvisoria che era stata utilizzata nelle prime due processioni della festa della Santissima Trinità, nel 1978 e nel 1979. Tutto ebbe inizio durante la festa celebrata la domenica della Trinità, il 5 giugno 1977. Era stato a lungo il sogno del popolo marsese che la festa titolare fosse celebrata come altre parrocchie con una statua titolare. Secondo alcuni, questo non era in alcun modo un segno di mancanza di rispetto verso il Santissimo Sacramento. Come consuetudine, uno spettacolo pirotecnico è stato lanciato dalla Strada Tredicesimo Dicembre, alla fine della marcia della banda. E questo significò la fine della festa di quell’anno. Anche la Chiesa parrocchiale era ancora aperta al culto dei fedeli. Ma l’entusiasmo della gente aveva raggiunto l’apice. Dopo la solita processione con il Santissimo Sacramento, il gruppo decise di collocare la statua della Santissima Trinità, un’opera del 1952 di Domenic Azzopardi, su un camion aperto, tenendo una processione spontanea con essa. Ancora oggi, questa statua è messa su un’alta colonna in Marsa Road durante le festività esterne in onore della Santissima Trinità.

Alcune persone di una certa età possono ricordare di aver assistito all’entusiasmo e alla gioia in quel giorno del popolo marsese. Questi uomini entusiasti quel giorno presero la statua dal camion e la sollevarono a spalla in alto di fronte della Chiesa parrocchiale. Tutto aveva funzionato a meraviglia e la processione spontanea si svolse con grande prudenza. Il 19 novembre 1977 fu un giorno di grande gioia ed entusiasmo per i parrocchiani di Marsa. Quel giorno, fra Diego Theuma OFM Cap ha letto l’annuncio del decreto della Sacra Congregazione del Vaticano Pro Sacramentis Divina et Cultus, emesso in risposta alla richiesta formale dell’arcivescovo, mons. Giuseppe Mercieca, dando ufficialmente il permesso alla Parrocchia di tenere la processione della Santissima Trinità con una statua che raffigura il proprio la Santissima Trinità. Fra Theuma chiese all’artista Joseph Galea di Mdina di disegnare la statua. Lo studio di arte sacra Ferdinando Stuflesser di Ortisei, Bolzano, Italia, la scolpì in legno sul disegno che fece l’artista Galea. La statua, con il suo grazioso piedistallo, fu completata nel settembre 1979. Essa costò Lm 6.121,21c, equivalenti a € 14.258,85.

Questa somma fu raccolta in un periodo di tempo relativamente breve dalla popolazione di Marsa. La notizia che la statua era pronta riempì i cuori del popolo marsese con una grandissima gioia. Nonostante ciò, i marsesi dovettero aspettare fino al 27 ottobre per vedere l’immagine artistica per la prima volta. Il 23 ottobre la statua, accuratamente imballata, arrivò a Marsa. Finalmente arrivò il tanto atteso giorno, cioè il 27 ottobre 1979. L’entusiasmo e la gioia delle grandi folle che si radunavano da Marsa Wharf lungo le strade principali della Parrocchia della Santissima Trinità erano indescrivibili. Ci furono lacrime di gioia e lunghi applausi lungo tutto il percorso fino a quando la statua entrò, per la prima volta, in Chiesa. Domenica 3 novembre, l’arcivescovo di allora, mons. Michael Gonzi, benedisse la statua nella piazza della Chiesa. Nel 1981, furono aggiunti i quattro angeli che decorano la base della statua, anch’essa disegnata da Galea. Nel tempo, la croce originale fu cambiata e un nuovo scettro tenuto nella mano del Padre Eterno, disegnato da Francis Treeby, sostituì quello originale.

I raggi di legno, dorati in oro e con il simbolo dello Spirito Santo, furono sostituiti da alcuni più grandi, nel 1988. Questo lavoro fu completato da Marcellino Grech di Marsa, su disegno di Salvu Bugeja, e dorato da Horace Farrugia. Lo stesso anno, l’artista Michael Camilleri Cauchi dipinse di nuovo la statua. Josette Vella eseguì i lavori sulla corona di ganutell che circonda la base della statua. Per celebrare il 40° Anniversario della statua della Santissima Trinità, domenica 27 ottobre, esattamente alle ore 9.00, si terrà una messa solenne nella Chiesa parrocchiale della Santissima Trinità, a Marsa. La domenica successiva, vale a dire il 3 novembre, la Parrocchia celebrerà anche l’inizio del ministero parrocchiale di fra Domenic Mangani, OFM Cap, come il nuovo parroco di questa prima Parrocchia dei frati cappuccini a Malta. Ad multos annos Fra Dominic!

Preghiamo con San Francesco d’Assisi questa solenne preghiera che si trova nella sua ‘Lettera a tutto l’Ordine’ (Fonti Francescane, 233):

Onnipotente, eterno, giusto e misericordioso Iddio,

concedi a noi miseri di fare, per tuo amore,

ciò che sappiamo che tu vuoi,

e di volere sempre ciò che a te piace,

affinché, interiormente purificati, interiormente illuminati e accesi dal fuoco dello Spirito Santo,

possiamo seguire le orme del tuo Figlio diletto, il Signore nostro Gesù Cristo,

e con l’aiuto della tua sola grazia giungere a te, o Altissimo,

che nella Trinità perfetta e nell’Unità semplice

vivi e regni e sei glorificato, Dio onnipotente per tutti i secoli dei secoli. Amen”.

di Fra Mario Attard

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*