La statua dell’Immacolata Concezione di Cospicua rinnova i ricordi di 75 anni

Domenica 10 novembre, la comunità parrocchiale di Birkirkara ha rinnovato i ricordi di 75 anni fa, mentre i suoi abitanti hanno mostrato il loro affetto e fede alla Vergine Maria tramite la statua dell’Immacolata Concezione di Cospicua. Attualmente, la statua si trova nella Basilica di Santa Liena in occasione dell’anniversario in cui la statua dell’Immacolata Concezione fu restituita processionalmente dalla Basilica Eleniana di Birkirkara alla Chiesa collegiata di Cospicua alla fine della seconda guerra mondiale. La processione è stata condotta dall’arciprete di Cospicua, il rev. can. Anton Cassar, accompagnato dagli entrambi capitoli parrocchiali di Santa Liena e Cospicua. Una folla di fedeli ha accompagnato la statua con la partecipazione della banda di San Ġorġ di Cospicua, che ha suonato inni mariani.

Sabato 16 novembre, la statua dell’Immacolata Concezione verrà trasportata in pellegrinaggio alla chiesa collegiata di Cospicua, con una sosta alla parrocchia di Cristo Re di Paola e poi di nuovo alla collegiata dell’Immacolata Concezione. Voglio sottolineare la bellissima omelia di diciotto minuti che, il sabato 9 novembre 2019, Don Anton Cassar ha tenuto alla basilica collegiata di Birkirkara durante una concelebrazione eucaristica solenne. L’essenza dell’omelia riguardava la grande fede, fedeltà e servizio sia di Maria e anche di Sant’Elena, i santi patroni delle parrocchie in questione. L’arciprete Cassar ha esortato tutti i fedeli presenti di vivere la loro fede con la stessa fedeltà, al punto di soffrire, come hanno fatto splendidamente Maria e Elena.

L’arciprete ha accolto l’occasione per parlare sull’importanza dell’unità nella Chiesa tramite il culto dei santi. Come apprezzamento la parrocchia di Cospicua regalò un bellissimo dipinto dell’Immacolata alla parrocchia di Birkirkara. Dalla sua parte, il rev. preposito mons. Paul Vella della parrocchia di Birkirkara, ringraziando Don Anton Cassar e la parrocchia di Cospicua per questo bellissimo gesto di apprezzamento ha accentuato anche lui il valore grandissimo dell’unita nella Chiesa come un valore fortissimo per l’evangelizzazione al mondo di oggi. Attualissima e potentissima fu la preghiera stampata nel ricordino che commemora questo giorno speciale nella storia parrocchiale delle parrocchie di Birkirkara e Cospicua: “Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio: non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, e liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta. Amen”.

di Fra Mario Attard

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*