Messina – CittadinanzAttiva chiede l’istituzione dei garanti della Disabilità e dei detenuti

CittadinanzAttiva, per obbligo statutario, deve intervenire in difesa di ogni essere umano che venga a trovarsi in situazioni di soggezione, sofferenza e alienazione, senza distinzioni di razza, nazionalità, condizione sociale, sesso, età, religione, appartenenza politica, stato giuridico. Si conviene, a tal proposito, che l’istituzione dei garanti della Disabilità e dei detenuti diventa necessario quando tali situazioni siano imputabili a responsabilità sociali, organizzative, istituzionali o culturali, per cui, senza soggezioni di sorta, è costretta ad agire nei confronti di qualsiasi soggetto, sia di diritto pubblico che di diritto privato anche attraverso attività di proposta, di conciliazione, di mediazione sociale, senza escludere azioni di tutela diretta, atti a garantire i diritti della persona. Per dare voce a chi non ce l’ha, Angela Rizzo, coordinatore regionale dell’area socio-assistenziale ed Enti Locali di CittadinanzAttiva – assieme a Dino Smedile, Nino Quartarone, Mimmo Interdonato e Pippo Pracanica – ha scritto al presidente del consiglio comunale, al sindaco della Città e ai consiglieri comunali di Messina perché si attivino per dar vita agli istituti di tutela previsti dalla legge, in particolare il garante comunale per la persona disabile e il garante comunale per i detenuti.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*