Malta – Rievocazione storica della sepoltura dell’aristocratico romano

Il ‘corpo’ di un aristocratico romano deceduto è stato messo in mostra in una zona prominente della Villa Romana (Domus Romana) a Rabat, come parte di una rievocazione storica della domenica 17 febbraio. La rievocazione ha avuto inizio dal complesso della Villa proseguendo verso le Catacombe di San Paolo, dove l’aristocratico fu sepolto. L’Heritage Malta ha invitato il pubblico a partecipare all’ultimo viaggio di questo romano in una giornata ricca di attività. L’evento, intitolato Mortem, si ispira all’antica festa romana di nove giorni Parentalia, che si tenne nell’antica Roma tra il 13 e il 21 febbraio in onore degli antenati del popolo romano e dei loro cari defunti.Anche se la Parentalia era una vacanza sul calendario religioso romano, le sue osservanze erano prevalentemente domestiche e familiari. Durante queste celebrazioni, sia i Romani che gli antichi cristiani rinnovarono i riti funerari e ospitavano pasti commemorativi conosciuti come refrigerio o agape, alle catacombe.

L’evento del weekend ha mirato a offrire un’esperienza sia per gli adulti che per i bambini. I partecipanti non solo hanno preso parte ad un antico funerale romano, ma hanno anche avuto la possibilità di cenare come gli antichi romani, campionando cibo a base di ricette di quel periodo, inoltre, hanno preso parte agli scavi con veri archeologi, partecipare a una caccia al tesoro e avvicinarsi ad alcuni dei manufatti esposti al Museo delle Catacombe di San Paolo insieme al curatore anziano. Un punto culminante dell’evento è stata una nuova sala 3D che è stata aperta al pubblico per la prima volta. Heritage Malta ha detto che il pubblico ha avuto la possibilità di navigare attraverso modelli 3D di un certo numero di catacombe senza dover effettivamente scendere alle camere antiche.

Il programma ha previsto una conferenza in maltese con il tema Gli Dei della Morte, una caccia al Tesoro dei bambini, la rievocazione funeraria romana, dalla Domus Romana alle Catacombe di San Paolo, la rievocazione dei soldati del Legio X Fretensis nel campo centrale. Il curatore anziano delle Catacombe di San Paolo ha discusso i reperti archeologici del Museo con il pubblico. Il tema della discussione è stata intitolata Open the showcase (Aprire la vetrina). Le catacombe sono state aperte dalle ore 9.00 fino alle 17.00. Malta è stata sotto il controllo romano tra 218 AC e 395 DC. Durante la parte successiva del dominio romano, Malta ha avuto il potere di controllare i suoi affari interni ed anche avuto la propria moneta. Il famoso naufragio di San Paolo ha avuto luogo durante questo periodo, ed è San Paolo che ha portato il cattolicesimo ai maltesi e ha fondato la Chiesa di Malta, ponendo le basi per la religione come parte della cultura maltese. Quando l’Impero Romano cadde nel 395 D.C., Malta fu posta sotto la parte orientale del vecchio impero romano, che era governata da Costantinopoli. Questo cambiamento di governo portò diverse famiglie greche a Malta, introducendo così varie tradizioni, Proverbi e superstizioni, alcune delle quali sono ancora presenti nella cultura maltese di oggi.

di Fra Mario Attard

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*