Malta – L’albergatore Victor J Borg muore a 75 anni

Victor J Borg, l’albergatore di Gozo noto per gli hotel Ta ‘Ċenċ e Cornucopia, è morto la mattina di sabato 26, all’età di 75 anni. La Gozo Tourism Association – di cui Borg era presidente onorario – ha reso omaggio a uno dei principali albergatori e imprenditori gozitani. Essa ha elogiato la sua lungimiranza e visione. Anche i maggiori partiti politici maltesi, cioè quello nazionalista e laburista, hanno salutato la memoria di un pioniere del turismo di Gozo. Iniziato con una modesta attività di autonoleggio prima di avventurarsi in hotel con il Cornucopia Hotel a Xagħra, Borg era noto per il suo impegno, già nel 1970, a promuovere Gozo come destinazione turistica. Poiché Gozo non era all’ordine del giorno di nessun tour operator estero, iniziò a commercializzare i suoi tour nel Regno Unito, con pause del fine settimana specificamente a Gozo. Fine settimana simili, a prezzi di pareggio, sono stati introdotti anche durante la bassa stagione, rivolti, principalmente, ai maltesi. Negli anni ’90, continua il suo investimento nel settore alberghiero con la costruzione del St Patricks Hotel e l’acquisto del Ta’ Ċenċ Hotel. È stato nominato membro dell’Ordine al merito nazionale dal presidente George Abela, nel 2012. I suoi ultimi anni furono in gran parte occupati da una battaglia di 24 anni per lo sviluppo nelle aree incontaminate intorno all’Hotel Sannat, mettendolo in rotta di collisione con organizzazioni ambientaliste e gruppi di residenti. Dai primi piani per un campo da golf nel 1996, il progetto si è evoluto in una proposta per 15 ville, un’estensione dell’hotel esistente e un parco storico di circa 1,5 chilometri quadrati. Borg ha sostenuto, costantemente, che il progetto avrebbe consentito una migliore gestione del terreno privato, ma ha continuato a fronteggiare una forte opposizione, con una petizione guidata da Din l-Art Helwa (A Questa Dolce Terra) firmata da 10.000 persone e presentata in Parlamento da un deputato del Governo e un altro parlamentare dell’opposizione. In un’intervista del 2012 al Times of Malta, sua figlia Monica, da tempo coinvolta nella gestione degli hotel, ha espresso il suo desiderio di seguire le orme del padre. Il mio compito principale non è solo quello di continuare con il suo buon lavoro, ma anche di migliorare dove necessario e di soddisfare le sfide e le aspettative attuali. Quando ho iniziato, pensavo che si aspettasse molto da me, dicendo sempre che dovevo dare l’esempio. Ma al giorno d’oggi, non vedo l’ora di incontrarlo e discutere di qualsiasi questione che sorga ogni mattina nel mio ufficio, ha detto in quel momento. Il grande e celebre filosofo greco antico, che fu uno dei maggiori pensatori presocratici, Eràclito di Efeso (535 a.C.-475 a.C.) disse: “Che cosa sarebbe il mondo se non ci fosse la lotta? Un orrendo e solitario luogo di morte”.

di Fra Mario Attard

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*